15° Training per traduttori
Ka-Ter dal tibetano

ssi-austria-logo-kater.web_

ka-ter 15th translators trainingIl 7 luglio segna l’inizio del 15° anno del training per traduttori organizzato dall’Istituto Shang Shung Austria e si terrà a Merigar West. Quest’anno il testo principale è stato un terma scoperto da Dorje Lingpa chiamato Dorling Humkor Shyü Len, un dialogo nella forma di domande e risposte tra Guru Rinpoche e Vairotsana sui temi Dzogchen.

I frequentatori di quest’anno venivano da sei paesi diversi, compresa una forte squadra dall’Italia, due dall’Argentina e uno dall’Inghilterra, dall’Ucraina, dalla Francia e dalla Finlandia. Quest’anno ha anche segnato l’uso di un nuovo metodo di studio e di apprendimento in cui è stata liquidata ogni tipo di categorizzazione per livelli lasciandoci invece cercare di fare le nostre traduzione in modo quasi istantaneo.

ka-ter 15th translators trainingQuesto metodo ha mostrato interessanti approcci stilistici alla traduzione, da silenzi cacofonici a spiegazioni più verbose sulle intricate particelle grammaticali e spesso la loro completa assenza.

Questo testo terma può essere meglio descritto come un “risveglio” in ogni senso. Mentre i partecipanti cominciavano a stuzzicare delicatamente il significato delle parole di ciascuna riga, la sottigliezza delle particelle grammaticali e l’intuizione ci hanno offerto un allettante appofondimento del punto di vista dello Dzogchen presentato da Guru Rinpoche stesso. Ci sono stati momenti in cui la classe si è divisa in due, a volte tre, diverse interpretazioni di una frase a cui è seguita una discussione accesa. FInché il nostro insegnante (Dr Fabian Sanders) non ci riportava all’ordine con il richiamo “bambini! (in italiano)

ka-ter 15th translators training

The study of the Tibetan language serves to sharpen ones’ knowledge of the teachings providing a firm basis in which to delve further into the many treasures that Tibetan Buddhism offers. What I find particularly inspiring is that many of the texts that one can discover may have never been looked at by non Tibetans, and as such these moments of translation offers a mine of wealth and learning, one which is a galvanising thought of inspiration. I would very much like to thank Dr Fabian Sanders for his silo of patience and knowledge and I sincerely encourage anyone thinking to learn the Tibetan language to join the next course.

Lo studio della lingua tibetana serve ad affinare la propria conoscenza degli insegnamenti fornendo una base stabile con cui scavare maggiormente nei molti tesori che il buddhismo tibetano offre. Quello che ho trovato di particolare ispirazione è che molti dei testi che si possono scoprire non sarebbero stati notati dai non tibetani e in momenti come questi la traduzione offre una miniera di ricchezza e di apprendimento, e questo è un pensiero galvanizzante e di grande ispirazione. Vorrei ringraziare molto il Dr Fabian Sanders per la sua enorme pazienza e conoscenza e incoraggio chiunque ad apprendere la lingua tibetana per partecipare al prossimo corso.

Tom Greensmith

Download PDF