30 dicembre, incontro tra praticanti

REPORT
Incontro tra praticanti
Merigar West – 30 dicembre 2018

meeting between practitioners

I temi della comunicazione e della collaborazione sono da sempre tra i principali temi della nostra Comunità. Negli ultimi mesi si è verificata l’opportunità di avere residente nella zona di Merigar una praticante, Laura Borel, che per professione aiuta comunità di persone a collaborare in maniera più efficace.

Il gakyil di Merigar e alcuni stretti collaboratori hanno partecipato ad un breve laboratorio con Laura, questo li ha portati a maturare una proposta di una modalità diversa di condurre un incontro allargato a tutti i praticanti.

Anzitutto ci si è seduti in cerchio in una sala preparata per creare una giusta atmosfera di informale confidenza, i partecipanti sono stati circa una settantina.Tiziana Gottardi, gakyil blu e direttrice di Merigar, ha raccontato alcuni aspetti a cui il gakyil si sta dedicando da tempo, che, per la loro peculiarità, non sono molto evidenti all’esterno del gakyil stesso.

Si tratta della ristrutturazione del Gonpa, della manutenzione dei terreni di Merigar, della nuova sistemazione della zona intorno allo Stupa, della programmazione delle attività del 2019. In basso troverete un breve riassunto di quanto detto.I partecipanti sono stati poi invitati a collaborare attivamente alla riflessione su due punti: come migliorare l’accoglienza a Merigar, sia per i praticanti che per le persone di passaggio, e la programmazione delle attività.

Si sono formati due gruppi, per una ventina di minuti ogni gruppo ha lavorato raccogliendo le idee dei singoli e poi le ha proposte a tutta l’assemblea.
Questa modalità è stata molto apprezzata dai presenti che hanno potuto partecipare con riflessioni e idee che saranno di ispirazione e aiuto per la gestione di Merigar.In aprile si organizzerà un workshop con Laura Borel sul significato di collaborare nella nostra comunità, che comprenderà attività di gruppo che consentiranno di lavorare sulle capacità di essere flessibile, di comunicare in maniera assertiva, cioè ascoltando e parlando, e sulle nostre emozioni di pazienza e empatia.

L’invito a partecipare è rivolto a tutti, nella speranza che tutti insieme si cresca nella capacità di collaborare in maniera armonica e proficua.La riunione si è conclusa con il festeggiamento del pensionamento di una delle colonne portanti di Merigar, Pia Bramezza. In questo periodo è in prova un nuovo responsabile amministrativo, anche se tutti sappiamo che Pia è insostituibile. Al momento Pia sta continuando a collaborare nell’amministrazione di Merigar!
Si è anche festeggiato l’arrivo di Kostia, che per un anno aiuterà Fiorella, già impegnata da alcuni mesi nella gestione di Merigar come Geko.Il tutto con un buffet di prim’ordine!

La ristrutturazione del Gonpa
Dal 2017 si è iniziato ad affrontare in modo pragmatico il tema della ristrutturazione del gonpa. Il Gakyil ha richiesto una consulenza qualificata alla dott.ssa Cavezzali (Direttore Scuola di Alta Formazione e Studio Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro di Roma – Ministero per i Beni e le Attività Culturali) e su sua indicazione ha incaricato specialisti per un’analisi completa della situazione statica del gonpa dal punto di vista geologico, delle fondazioni, delle strutture lignee e del tetto.
In seguito sono stati contattati un ingegnere. Clara Vitale, e un geologo che hanno effettuato più sopralluoghi al gonpa e anche per verificare la situazione geologica di alcune aree di Merigar e della zona circostante la casetta di ritiro del Maestro.
In novembre si è svolto un incontro tecnico con i diversi professionisti coinvolti e i tecnici della Holzbau, la ditta che a suo tempo realizzò le strutture lignee del gonpa.Siamo in attesa di ricevere il progetto di intervento e il relativo preventivo. Si valuta la possibilità di partecipare a Bandi a livello europeo per sovvenzionare almeno in parte questi lavori.

La manutenzione dei terreni di Merigar
Nell’agosto 2018 è stata esaminata la frana del sentiero del boschetto, creatasi negli anni ma ultimamente particolarmente aggravatasi, e si sono iniziate le opere di pulizia dell’area, anche per poter progettare gli interventi in modo accurato. Le pessime condizioni climatiche intercorse in seguito hanno ulteriore aggravato la situazione rendendo impellente un intervento risolutivo.
Sono stati raccolti tutti gli elementi per elaborare un progetto di sistemazione delle acque meteoriche che, se non adeguatamente convogliate, possono creare ulteriori danni importanti e frane.
Complessivamente l’area naturale di Merigar è interessata da una espansione della zona boscata che tende, con roveti e piante infestanti, a sopprimere le aree verdi a prato. La costante manutenzione delle aree consentirebbe di usufruire al meglio dei percorsi, delle zone attrezzate esistenti e di attrezzarne di nuove. Diventa importante per comprendere come gestire l’acqua piovana nel suo smaltimento e/o eventualmente nell’accumulo e successivo riutilizzo per l’irrigazione.
Si sta procedendo per una valutazione della situazione e un progetto di massima.

La nuova sistemazione della zona intorno allo Stupa
C’è l’intenzione di creare un’area di “rispetto” dello Stupa. L’idea è di realizzare un giardino che induca le persone ad avvicinarsi e muoversi intorno allo Stupa con consapevolezza.

Programma delle attività a Merigar nel 2019
Sarà un anno di riflessione, dedicato sostanzialmente alla pratica collettiva e all’incontro tra i praticanti. Per questo ci saranno ritiri di pratica, spiegazioni da istruttori autorizzati. Alcuni eventi saranno anche per un pubblico “esterno” alla Comunità.
Da segnalare che il 10 agosto sarà l’unico giorno del 2019 in cui sarà lo Stupa verrà aperto.

Download PDF