Aggiornamento da Kunsangar South, Crimea

Non è facile riassumere le attività di quest’anno poiché molte di quelle previste sono state cancellate o riprogrammate ma nonostante questo la vita va avanti in questa situazione mondiale instabile. Cancellando gli eventi pianificati abbiamo avuto più tempo ed energia che abbiamo dedicato a lavori interni così lo scorso anno ci sono stati molte trasformazioni al Gar e vogliamo condividere con voi le attività svolte.

I nostri fratelli del Vajra polacchi, Greg Ladra and Kasha Dmyterko, che come disegnatori di paesaggi hanno realizzato molti lavori, hanno sviluppato un progetto lo scorso autunno per la realizzazione di uno spazio verde vicino allo Stupa offrendolo gratuitamente al Gar. Gli abbiamo chiesto di sviluppare questo progetto tenendo conto delle particolari condizioni climatiche e che prevedesse piante resistenti, che non hanno bisogno di molta acqua, e di riempire lo spazio intorno allo Stupa in modo armonioso.

Progetto del paesaggio per lo Stupa

Lavori nell’area intorno allo Stupa di Kunsangar South

I lavori del progetto sono stati realizzati dalla nostra giardiniera Natasha Gerasimova e dal gekö Alexey Shadrov. L’autunno scorso sono stati piantati i cipressi e i ginepri, poi abbiamo un piccolo giardino da cui poi sono cresciute delle piante. Abbiamo apettato che il terreno fosse pronto dato che negli ultimo anni il clima in Crimea è stato molto secco. Abbiamo creato un sistema di irrigazione a goccia in quest’area che sarà d’aiuto alle piante nei mesi estivi molto asciutti.

È stata sciluppata anche l’area del campeggio. Abbiamo organizzato lo spazio della cucina estiva così da permettere alle persone di usare e conservare il cibo più comodamente. Sono state anche rafforzate le fondamenta della pergola. Grazie al giardiniere Igor, a Sergey Sedler e al gekö Alexey, è stata costruita una piccola casetta di legno. La casa ha avuto molto successo in estate. In futuro prevediamo di costruire altre case di questo tipo nell’area del campeggio – sarà un’alternativa più accogliente e comoda alle tende.

La casa di Rinpoche, che ora è un dormitorio, è stata rimodernata e sono state eliminati i difetti di costruzione. Il giardiniere Igor, il gekö Alexey, i volontari e gli operai hanno reinstallato la finitura esterna della casa e riparato le fessure tra i pannelli. Adesso la casa è più calda e bella!

La casa di RInpoche (ora un dormitorio) prima e dopo i lavori

La scorsa estate abbiamo avuto una perdita – il nostro amato amico e cane da guardia del Gar, Daddy. Ha vissuto al Gar per sette anni facendo la guardia, era un vero amico. Daddy resterà sempre nei nostri cuori.

Nel frattempo è appero un nuovo residente al Gar – un cucciolo di una razza da caccia che abbiamo chiamato Tashi. È cresciuto molto ed è diventato più forte, e si è abituato a dormire in una cuccia, è diventato amico dei gatti e ora insegue lepri in modo che non mangino le giovani piante.

Daddy (a sinistra) e il nuovo Daddy con il gekӧ Alexey

Anche se sono cancellati i programmi per l’estate e l’autunno a causa della quarantena le persone sono venute al gar per dei ritiri personali non appena sono state tolte le limitazioni personali. La casetta del ritiro al buio è stata molto richiesta e prenotata per molte settimane, e per molte persone era il loro primo ritiro al buio. Molti praticanti ci hanno ringraziato. Le persone sono state felici di praticare e stare al Gar. Molti visitatori hanno offerto il loro lavoro nel tempo libero: c’è chi ha aiutato facendo le pulizie, altri rendendo il posto più bello e ne siamo molto grati.

Danzatori nel Gar

Il giorno del compleanno di Rinpoche, oltre le pratiche in webcast, si è svolta una lunga offerta di Sang e Serkyem e una Ganapuja. Ci hanno raggiunto alcune persone di una comunità amica chiamata Yeshe Khorlo. Hanno offresto un presioso dono al Gar – un germoglio del seme dell’albero della Bodhi.

Nel 2019 Dzamling Gar ha offerto una reliquia, un frammento dell’abito di lana indossato da Rigdzin Changchub Dorje, offerto a Dzamling Gar da un discepolo di Rinpoche. È stata collocata, insieme al sale che è stato a contatto con il corpo di Rinpoche, in un piccolo Stupa nel Gönpa di Kunsangar South. Esprimiamo la nostra gratitudine a Raimondo Bultrini e al Gar di Dzamling Gar.

Lo Stupa che contiene la reliquia sull’altare del Gonpa di Kunsagar South

In estate il vecchio pozzo ha ripreso a fornire acqua al Gar e abbiamo notato che il suo livello è salito. Ero il sistema idrico del Gar è più capace.

È apparsa una falegnameria nel Gar! La parte aperta del magazzino è stato restaurato: abbiamo fato il pavimento, installato pareti isolanti, le finistre, la porta, abbiamo allestigo il cablaggio e organizzare un’area di lavoro. Ora il lavoro di falegnameria può essere svolto più facilmente e in modo più confortevole. Sono già visibili i primi lavori di falegnameria di cui parleremo in seguito.

Costruzione della falegnameria nel magazzino (a sinistra), interno della falegnameria completata (a destra).

Nella nuova falegnameria abbiamo costruito delle panche da mettere vicino al Sangkhang così vi ci possono sedere più persone. Le panche si sono rivelate comode e attraenti.

È difficile fare piani per il prossimo anno, poiché quest’anno ci ha dimostrato che tutti i piani possono cambiare. Stiamo osservando attentamente gli attuali cambiamenti nel mondo e pianificheremo le nostre attività quando avremo più chiarezza l’estate prossima. Grazie a tutti coloro che hanno aiutato il Gar con la loro collaborazione, il loro tempo e i buoni propositi!

Gakyil di Kunsangar South

 

Download PDF