Assemblea generale dei soci della Comunità Internazionale Dzogchen

& Gakyil International

7 aprile 2019
Dzamling Gar

di Mark Farrington

In passato le assemblee iniziavano sempre con le osservazioni di Rinpoche, nostra guida spirituale, che oggi siamo grati di ricevere da Steven Landsberg e Costantino Albini. Ora procediamo puramente nel relativo mondo mondano della realtà che significa la scelta di una organizzazione legalmente strutturata, quali regole e regolamenti stabilire perché questa organizzazione resti in piedi, come ottemperare alla legge e occuparsi di tutte quelle cose che non sono semplici da fare, secondo il punto di vista Dzogchen che non ha limiti ed è totalmente libero.

Quindi tenendo a mente queste belle immagini suscitate da Steven e Costantino ci immergiamo nei dettagli che a volte sono meno belli e spirituali.

Abbiamo per voi un programma. Presenteremo alcuni aspetti degli allineamenti legali, l’andamento delle membership, esamineremo i conti finanziari dell’anno trascorso e vi chiederemo di votare per accettazione i resoconti finanziari. Parleremo brevemente del budget 2019, dei piani e alla fine presenteremo alcuni aspetti legali perché vogliamo fare alcune modifiche allo statuto per permetterci di continuare, e presenteremo i tre nuovi membri del Gakyil Internazionale (IG) se si uniscono a noi oggi. Tre membri dell’IG si dimettono oggi e tre si presentano.

Ricordo a tutti che questa slide è quella dell’organizzazione, che mostriamo sempre.

Questa è la visione legale e relativa di questa barca o contenitore per il praticanti Dzogchen collegati alla trasmissione a cui ovviamente Costantino faceva riferimento. Il modo in cui questa struttura è stata sempre concepita era ovviamente con l’onorabile e maestro spirituale in cima e subito sotto il Gakyil Internazionale (IG). Parleremo ancora dello statuto alla fine ma vogliamo ricordarvi brevemente che Rinpoche in quanto presidente avrebbe avuto una responsabilità legale diretta nella Comunità Internazionale Dzogchen. Ci siamo resi conto che questo non era consigliabile in quanto presidente di una organizzazione legale ne sarebbero conseguite molte responsabilità legali. Per questo la posizione è stata convertita in quella di presidente onorario nel 2016 in modo da proteggerlo da qualunque responsabilità esterna. Nonostante questo abbiamo incluso in tutti gli statuti che al presidente onorario fossero garantiti una serie di poteri e ruoli di supervisione.

Oltre al presidente onorario, ci siamo occupati di altri due elementi da supervisionare. Uno è il Collegio dei Gekös, pensato come una specie di consiglio degli anziani i cui membri sono scelti all’interno della Comunità Dzogchen, devono essere studenti da molto tempo, devono conoscono gli insegnamenti di RInpoche e la sua visione molto bene, devono comprendere il comportamento che ci si aspetta dai soci e dai praticanti nel Gar, poiché ciascun Gar è rappresentato da un Gekö. Questo consiglio fornisce consigli all’IG e rappresenta i singoli soci in eventuali controversie se mai ce ne fossero.

Per esempio se qualcuno fa qualcosa di inappropriato in un Gar e questo Gar volessere togliergli la membership lo chiede all’IG che lo riferisce al Collegio dei Gekös. Il Collegio dei Gekös ascolta entrambe le parti, la persona interessata e il Gakyil convinto che questa persona non debba essere più socio. Il Collegio dei Gekös contribuisce ad attivare questa fase iniziale di giudizio. Questo è il suo scopo. Questo ruolo esiste in tutte le associazioni perché diventare soci è in genere molto facile ma non altrettanto la revoca a socio. Quindi tutte le associazioni prevedono un procedimento equo al loro interno.

Abbiamo tradotto nel nostro linguaggio quello legale in uso in occidente in modo che sia comprensibile a tutti.

A sinistra il report parziale che non abbiamo tradotto nella frasologia Dzogchen, l’abbiamo lasciata così com’è perché fatto da una persona esterna. Questo contabile è pagato, è un servizio professionale esterno che paghiamo perché controlli i conti finanziari, il nostro operato e garantisca che il nostro comportamento sua in linea con gli statuti, con le nostre finalità ecc. Questa persona è il nostro revisore da due, tre anni, molti di noi non me sanno nulla ma svolge questo lavoro per noi.

Siamo un’organizzazione lineare, noterete che non ci sono linee gerarchiche, solo bolle che vagano. Nonostante ciò alla base c’è il coordinamento con l’IG e da ieri abbiamo l’International Coordinating Committee. Questo permetterà a tutti i Gar e Ling di mandare un rappresentante all’assemblea generale, lavorare con l’IG facendo tutte le domande che in questo anno passato non sono stare evase e per dare degli input dal basso ai membri anziani del Gakyil responsabili del nostro futuro. Questi contributi dal basso sono molto importanti e se ne comprendete la necessità considerando che esistono undici Gar, circa cinquanta Ling e siamo attivi in quasi settanta paesi. Senza questa collaborazione dal basso da parte della Comunità è praticamente impossibile per nove persone che si parlano su Zoom o su Skype tutte le domeniche cercare di capire i bisogni della Comunità. Vi preghiamo in futuro di rispettare questo ruolo il più possibile, è così importante per la Comunità capire la realtà dei Gar e dei Ling.

A destra abbiamo il dipartimento di tecnologia dell’IDC. A dire il vero questo dipartimento è sempre stato composto da una sola persona, Alexey Polionov, che non è qui oggi ma ha dedicato tanto tempo alla Comunità in questi anni per programmare e costruire il MMS (database internazionale) ed è stato in karma yoga l’uomo della tecnologia. Dobbiamo essergli tutti grati per il lavoro che ha fatto ma ora si è aggiunto Anton Rutkovsky, di cui ho accennato ieri, che è entrato nell’IG, incrementando così le risorse del reparto IT. Temporaneamente a questo dipartimento si sono aggiunti Kamil Selwa per il lancio di Shedra e Dina Priymak per il suo fantastico supporto al successo di Shedra avendo lavorato al servizio clienti, per aver parlato con tutti i membri del Gakyil e ovviamente con gli organizzatori dei corsi insegnandoli ad usare il sistema. Così immagino che in futuro questo dipartimento cresca ed è fantastico che siamo stati capaci di raccogliere i soldi in questo ritiro per finanziare queste attività.

Sotto abbiamo il ruolo di direttore esecutivo e per chi tra voi ha lavorato alla riscrittura degli statuti dei Gar abbiamo chiesto di inserire questo ruolo nei loro statuti anche se di fatto non l’abbiamo mai usato. Ci siamo ispirati al mondo delle associazioni no profit dove abitualmente esiste uno persona stipendiata come direttore esecutivo e ha la responsabilità di gestire una così complicata organizzazione in modo che il consiglio direttivo possa funzionare solo come supervisore. Ad essere onesti per la Comunità Dzogchen sarebbe una figura ancora più adatta perché la maggior parte di noi è qui per gli Insegnamenti Dzogchen e per approfondire la pratica che desiderosa di fare karma yoga si impegna in questo ruolo che di fatto è un lavoro a tempo pieno.

Se avessimo le risorse finanziarie avremmo quello che Enrico Dell’Angelo aveva sempre previsto, una posizione stipendiata impegnata a gestire le attività quotidianamente rinviando all’IDC le decisioni e che supervisionerà il suo lavoro nel rispetto dell’eredità e la missione della Comunità. Non abbiamo mai avuto qualcuno per questa posizione e all’inizio ho ricoperto io questo ruolo ma solo in karma yoga, semplicemente non avevamo le risorse per questa posizione. L’idea è di incrementare i soci fino a 10.000 invece dei 6.000 iniziali in modo da poterci permettere di pagare qualcuno per questo ruolo.

Pensando al futuro, l’Atiyoga Foundation sarà in grado di sapere molto meglio cosa servirà per ricoprire questo ruolo e chissà forse in parte si potrà sovrapporre con delle sue attività così da aiutarsi reciprocamente condividendo i costi di questo professionista.

L’amministrazione, l’unica posizione che paghiamo, storicamente era la segretaria perché siamo un Gakyil virtuale dislocato in cinque o sei paesi diversi che si consulta via Skype o Zoom nei fine settimana e la segreteria era ricoperta da una persona che lavora ad Arcidosso e si occupava di tutte le questioni legali, bancarie e notarili, ricevendo la posta, le mail ecc. per noi. Il nostro indirizzo legale è stato Merigar ad Arcidosso e quindi avevamo una persona fisica. Poi questa persona si è dimessa e Rita Renzi ricopepre questo ruolo in kharma yoga da tre, quattro anni. È un lavoro molto gravoso e le siamo sempre grati, per il suo sacrificio e la sua disponibilità.

Poi c’è la posizione del Global Membership Coordinator (Coordinatore globale dei soci) è stato ricoperto per un breve periodo da Nikol Stanišová che è stata la segretaria qui a Meriling e poi gekö a Merigar West, la conoscete tutti. Anche questo è un ruolo importante e man mano che il sistema si evolve diventando più chiaro e facile da capire e tutti possono imparare da soli come usarlo quindi questo ruolo non è più così necessario ma il suo scopo è quello di coordinare tutti i gestori dei soci di tutti i Gar e Ling. Se il coordinatore rimane sempre lo stesso ogni anno renderà tutto più facile e senza sforzo. Di fatto il gakyil cambia ogni uno, due o tre anni e continuamente abbiamo una nuova persona a ricoprire questo ruolo per coordinarsi con i Gar e i Ling. Non capiscono e il Global Coordinator è molto importante per educare e preparare al ricambio nei Gar e nei Ling.

Se questo sistema è diventato autoesplicativo che con l’aiuto di persone come Dina che svolge il ruolo di assistenza clienti online dal vivo, come ha un portale professionale, allora qualcuno potrebbe ricoprire questo ruolo che al momento è vacante. Se qualcuno è interessato a ricoprirlo potete provare come volontari a lavorare con il IG perchè ci piacerebbe avere qualcuno in questo ruolo e che ci aiuti con questo sistema delle.

Infine qui sotto abbiamo quello che si chiama IDC Communications (Comunicazione dell’IDC). Il MMS, il sistema soci, il sito e Shedra e il webcast. Tutto questo fa parte del nostro sistema di comunicazione, sono il modo in cui diamo informazioni a tutta la Comunità, il modo in cui aggiorniamo gli eventi e anche il modo in cui la Comunità è in contatto con noi. Questa IDC Communications è essenziale per mantenere coesa una organizzazione come questa. I principali organi sono Il The Mirror e il webcast ma sono importanti anche le altre aree.

Infine vogliamo ringraziare Emmanuel Jouan, è sempre invisibile nell’aiutando in sottofondo l’organizzazione e il coordinamento dei corsi. Lo scorso anno non c’è stato molto da fare quindi non c’è molto da riferire in merito ma Emmanuel è sempre stato lì per offrire il suo aiuto quando sorgevano problemi.

Questa è la struttura dell’organizzazione, questi sono i ruoli ricoperti ed è utile ricordarlo mentre sta emergendo l’Atiyoga Foundation con l’eco sistema che ha presentato ieri e noterete come si sovrappone con noi in diverse aree.

Download PDF