Calligrafia e la Preghiera in Sette Versi di Guru Rinpoche

Da Merigar West con amore

Istituto Shang Shung USA: calligrafia con Giorgio Dallorto

di Will Shea

A giugno, per tre serate sucessive, Giorgio Dallorto ha tenuto un corso intensivo sulla lingua tibetana e la calligrafia alla Schoolhouse library di Tsegyalgar East. La classe si è concentrata sulla Preghiera in Sette Versi, un’invocazione a Guru Rinpoche, che, come Giorgio ha spiegato, è come la ‘stele di Rosetta’, uno strumento utile per familiarizzare con la lingua tibetana: l’alfabeto, le parole, la grammatica e la costruzione delle frasi come anche il suo significato spirituale.

Abbiamo cominciato con una introduzione intensiva, o rapida revisione, delle consonanti e vocali tibetane. Cercare di eseguire una calligrafia stilizzata con gli strumenti adatti ha aggiunto sfida e gioia all’esercizio. Come Giorgio ha detto, per essere esperti della lingua tibetana ve ne dovete innamorare. La calligrafia rafforza molto il romanticismo. La seconda serata ci siamo immersi nella scrittura dei versi arrivando a comprendere la costruzione delle parole, della frase e del significato contemporaneamente. Dopo tre serate avevamo acquisito una comprensione più profonda della lingua come della Preghiera in Sette Versi facendoci desiderare di più!

Un giorno, durante la sua settimana di visita, Giorgio ha parlato della storia delle valute tibetane. Era un argomento a cui non avevo dato molto peso ma, ovviamente, come Giorgio ha illustrato, la valuta fornisce un documento vitale della storia culturale e politica. La storia delle valute locali nella regione tibetana illustra l’interazione tra i regimi dei paesi limitrofi e il governo sovrano tibetano avvenuta nel corso dei secoli. Nel caso delle monete e delle banconote tibetane, così come illustrato da Giorgio con le diapositive della sua collezione personale, sono una sofisticata forma di arte, con una magnifica raffigurazione della cultura tibetana impregnata di spiritualità.

Durante la conferenza durante il fine settimana aperto a tutti al Gar una coppia di anziani del paese sono capitati in tempo per la conferenza. Mi domando cosa li abbia attratti ma loro, come me, hanno trovato la conferenza più interessante di quanto ci si potessere aspettare!

Giorgo Dallorto è uno studente di Chögyal Namkhai Norbu e della cultura tibetana in generale fino dagli anni settanta. In questi ultimi anni ha studiato il tibetano e la calligrafia rispettivamente con Fabian Sanders e Tashi Mannox. La visita di Giorgio a Tsegyalgar East ci hanno fatto scoprire un’altra magnifica risorsa della Comunità Dzogchen Internazionale e della Fondazione Shang Shung, e ha fornito una dimostrazione della ricca conoscenza impartita grazie a queste istituzioni nel corso degli anni. Non vediamo l’ora di partecipare ad altri corsi con lui in futuro!

Download PDF