Corso di calligrafia tibetana
a Merigar West

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per alcuni di noi partecipare al corso di calligrafia tibetana con Giorgio Dallorto a Merigar West non è stato il primo contatto con l’alfabeto, alcuni avevano un po’ di familiarità con la lingua, per altri era la prima volta assoluta. In ogni caso per tutti noi questo primo contatto è stata una sfida, un’avventura!

Posso dire che tutto il procedimento e il risultato finale sono stati molti positivi. Il primo corso è durato due giorni. Abbiamo cominciato con un’introduzione generale della lingua tibetana e con l’alfabeto, ai materiali e alla griglia usata per disegnare le lettere. L’obiettivo è quello di imparare la scrittura üchen (Tibetan: དབུ་ཅན་, Wylie: dbu can) tibetana. Abbiamo visionato ognuna delle 30 lettere dell’alfabeto tibetano più le consonanti, le proporzioni e la sequenza dei tratti usati per scriverle. Poi abbiamo cominciato subito ad esercitarci! Abbiamo cominciato scrivendo il Canto del Vajra in üchen, a cui abbiamo aggiunto anche le sovrastrutture e sottoscrittori e le lettere impilate, e abbiamo anche scritto alcune lettere speciali usate per trascrivere parole e suoni da sanscrito.

Tibetan Calligraphy Course Merigar WestCome se non bastasse abbiamo continuato a scrivere üchen, questa volta per scrivere i famosi Sei Versi del Vajra, conosciuti anche come Rigpa’i Khujug, o il Cucolo della PResenza Istantanea, il primo testo Atiyoga in assoluto tradotto in tibetano da Vairochana, che sintetizza tutti gli insegnamenti Ati in soli sei versi. Che pratica! Abbiamo scritto un verso dopo l’altro, e allo stesso tempo abbiamo studiato elementi di grammatica in modo da comprenderne il significato, ed è andata molto bene!

La settimana seguente il corso è durato solo un giorno ma è stata comunque una giornata intensa. La mattina ci siamo allenati nella calligrafia della scrittura üchen e nel pomeriggio abbiamo studiato anche un’altra scrittura tibetana chiamata u-med (Tibetan: དབུ་མེད་, Wylie: dbu-med), usata molto come scrittura a mano in Tibet. È stata un’altra giornata intensa e produttiva. È stata una grande esperienza e spero sinceramente che potremmo avventurarci ulteriormente nella calligrafia con Giorgio come guida!

Scritto da Martin Fernandez Cufre

Download PDF