Corso di astrologia con Migmar Tsering e le artiste della Dynamic Elements

Dzamling Gar
December 17-22, 2018

di Lena Dumcheva

Foto di Edith Casadei

Il primo corso in assoluto sull’astrologia tibetana degli elementi, o jungtsi (‘byung rtsis), si è svolto a Dzamling Gar dal 17 al 22 dicembre condotto da Migmar Tsering, assistito da Tanita Ferrari e Cecilia Damiani, artiste della Dynamic Elements.

Migmar

Il corso era basato sul libro di Chögyal Namkhai Norbu sull’astrologia intitolato “La pratica dell’astrologia: la luce della montagna di neve” (‘byung rtsis kyi lag len gangs ri’i ‘od snang) che è stato recentemente pubblicato in Cina in tibetano. Con orgoglio ora ne abbiamo una copia qui a Dzamling Gar! Il libro è ora stato tradotto in inglese ma potete ordinarne solo copie in tibetano scrivendo a Cecilia Damiani damiani.cecilia@yahoo.com.

Abbiamo cominciato con le basi: 23 animali, 5 elementi e 9 mewa (sme ba). Abbiamo imparato a fare i calcoli per l’anno, il mese, il giorno e l’ora della nostra nascita; del sog (srog) o vita, lu (lus)  o corpo/salute, del wang (dbang) o capacità/potere, del lung (rlung) o fortuna e del la (bla) o energia protettiva; e dei corrispondenti mewa. Per darvi un esempio usiamo questi elementi nel namkha, abitualmente calcolato per l’anno di nascita: la parte superiore del namkha corrisponte ai sog, lu, wang e lung; quella inferiore ai mewa. L’ultimo filo intorno al namkha è la nostra energia protettiva la.

Abbiamo anche imparato a confrontare i nostri calcoli con l’anno in corso e scoprire i nostri punti deboli. Inoltre abbiamo imparato come confrontare gli elementi di due persone, per esempio tra moglie e marito le compatibilità e le reciproche influenze e questo ovviamente è diventato l’argomento principale del corso!

Copertina interna del libro con il sigillo di Chögyal Namkhai Norbu

Mani ed elementi

Dopo aver finito i calcoli abbiamo imparato come armonizzare ogni tipo di conflitto esistente disegnando il nostro mandala degli elementi chiamato in tibetano hungwai chilkhor (‘byung ba’i dkyil ‘khor) o “mandala degli elementi”. Questo metodo, oltre ai colori, usa le forme simboliche degli elementi – cerchio blu per l’acqua, rettangolo verde per il legno, triangolo rosso per il fuoco, quadrato giallo per la terra e il semicerchio bianco per il metallo. Nel disegno combiniamo i calcoli astrologici dell’anno, del mese, del giorno e dell’ora della nascita – l’elemento interno corrisponde all’anno e quello esterno all’ora di nascita. Il colore di fondo del disegno rappresenta il la o energia protettiva, uguale a quello del filo esterno del namkha. Il processo stesso di disegnare è un metodo per armonizzare la nostra dimensione – per prima cosa dobbiamo applicare la concentrazione per poter disegnare una linea precisa e la forma degli elementi e poi ci rilassiamo nella presenza mentre riempiamo la forma con un colore. Dopo che il disegno è stato completato e potenziato con un rituale acquisce una funzione simile a quella del namkha –  quella di riequilibrare i nostri elementi e armonizzare qualunque conglitto esistente. È possibile fare questo tipo di disegno per la propria casa e ne stiamo preparando uno per Dzamling Gar.

Più di 30 persone hanno partecipato al corso, da astrologi professionisti ad artisti, da esperti di namkha a chi si è interessato all’argomento per la prima volta. Continueremo con un gruppo di studio qui a Dzamling Gar per consolidare quello che abbiamo imparato al corso e per fare i calcoli e il disegno per Dzamling Gar.

Questo corso è stato il primo di una serie di seminari dedicati all’astrologia e all’arte. Un corso di pittura con Migmar si svolgerà la prossima estate a Merigar mentre qui a Dzamling Gar speriamo di avere Migmar e le artiste della Dynamic Elements il prossimo inverno per una serie di corsi che comprendono l’astrologia, la geomanzia tibetana, il sache, e l’arte.

Dai partecipanti del corso:

Edith Casadei, fotografa & graphic designer, Italia

“Da tempo volevo partecipare a un corso sull’astrologia tibetana. È stato un seminario intensivo di una settimana, lungo, denso e non è servito solo a ‘far di calcolo’ ma è stato un viaggio in noi stessi, il nostro mondo attraverso i colori, degli elementi, dei segni e dei mewa. Che sorpresa! Le spiegazioni erano veramente tante e grazie alla grande pazienza e di Cecilia e Tanita, le due assistenti di Migmar, abbiamo potuto assorbirle tutte. Migmar ci ha accompagnato in questo percorso con la sua conoscenza e basandosi sul testo finito di scrivere recentemente da Rinpoche, ora disponibile solo in tibetano, con un approccio più essenziale e diretto. È stata anche un’esperienza di scambio e di confronto, in un clima leggero e coinvolgente. Grazie davvero Migmar, e grazie a Cecilia e Tanita, preparatissime, gentili e disponibili. E infine grazie a Elena Dumcheva per aver organizzato il corso!” 

Juan Cruz Lilo, astrologo e istruttore di numerologia, Argentina

“Da astrologo prefessionista ritengo essenziale studiare da fonti affidabili. In occidente abbiamo un concetto molto superficiale dell’astrologia che spesso porta a perderne l’essenza, Non è la stessa cosa studiare l’astrologia da un istruttore occidentale da quello asiatico, lo so per esperienza. Il livello di profondità raggiunto con il corso di Migmar Tering è molto alto per un corso principianti  grazie anche al supporto delle sue assistenti, Cecilia Damiani e Tanita Ferrari, che, formate da Migmar, hanno aiutato a rendere le spiegazioni più comprensibili agli occidentali.”

Download PDF