Dipingere nello stile tibetano

Migmar Tsering, artigiano tibetano residente a Merigar, parla della produzione di decorazioni nello stile tibetano per il Museo di Arte e Cultura Asiatica di Arcidosso.

Facciamo queste decorazioni per il Museo di Arte e Cultura asiatica che aprirà a metà dicembre prossimo. Saranno usati sulle travi del soffitto e sui pilastri centrali del museo che è stato trasformato in un modo da raprresentare gli interni del tempio Jokhang a Lhasa, con la sua tradizionale architettura monastica tibetana.

migmar-preparing-clay-to-make-a-mould-225x300

Migmar mentre lavora l’argilla per fare uno stampo

Nel Tibet questo genere di decorazioni sono sculture tradizionali in legno, ma questo richiede molto tempo,  lavoratori esperti ed è molto costoso. In India alcuni tempi tibetani usano questo tipo di decorazioni in vero intonaco, ma questo è un processo abbastanza delicato. Facciamo queste decorazioni usando prodotti che quando sono miscelati formano una speciale tipo di materiale più duro della plastica. Non è una cosa che si fa in India. Abbiamo inventato questo tipo di sistema e abbiamo dovuto fare molti esperimenti per cercare di ottenere il materiale voluto. All’inizio avevamo un po’ di dubbi, compreso di sapere se i colori che usavamo avrebbero aderito alle forme decorative, ma dopo aver provato diversi metodi nel abbiamo trovato uno che funziona bene.

working-on-the-clay-designs-e1475147172256

Lavorare sui disegni di argilla

Abbiamo cominciato creando diversi disegni decorativi, in stile tibetano, su carta. Dopodiché abbiamo creato dei modelli in legno con questo disegno e poi abbiamo scolpito il disegno nell’argilla. È un lavoro accurato e fatto attentamente a mano. I modelli in cera sono poi resi lisci e poi ne viene fatta una forma in silicone. Abbiamo fatto molte stampi e con ognuno creiamo un certo numero di decorazioni identiche.

one-of-the-silicone-moulds-e1475147303236

Una degli stampi in silicone

 Quando la forma è pronta misceliamo i materiali che formano questo tipo di gesso e poi lo pressiamo nello stampo. Una volta che si indurisce dopo circa mezz’ora togliamo lo stampo e puliamo o a mano o con una pacchina. Poi è lavato e trattato, colorato di bianco e poi è pronto ad essere colorato. La colorazione richiede del tempo ed è un lavoro di precisione e abbiamo molte persone che ci aiutano. Usiamo colori acrilici perché dura più a lungo e non si rovina con l’acqua o l’umidità.

painting-one-of-the-decorations-e1475147436981

Una decorazione dipinta

Tutti i disegni delle decorazioni sono originali, alcuni sono puramente decorative, con fiori e svirgoli, altri sono simboli come i gioielli fiammeggianti, simbolo di benessere, il gakyil, la ruota del dharma, e poi prepariamo uno stampo della figura del Buddha.

Non abbiamo ancora calcolato di quanti pezzi abbiamo bisogno per finire di decorare il museo ma saranno molti. Alcuni dei pezzi sono stati montati al museo e sembrano fatti in legno. Quando sono installati, alcuni di questi, come i pezzi agli angoli delle colonne, necessitano di un po’ più di intervento con il gesso in modo che non si vedano i punti di contatto.

img-20160923-wa0012-590x331

Applicazione delle decorazioni al museo

Sono in molti ad aiutarci in questo lavoro, sia nel laboratoria a Merigar Due e al museo, sebbene c’è un continuo ricambio di persone ch evendono e vanno da Merigar. Di media ci sono tre persone fisse a tempo pieno. Speriamo di finire in tempo per l’apertura del museo ai primi di dicembre ma la stanza che rappresenta il tempo è molto grande e non sarà facile finirla tutta in tempo.

Se siete artistici e avete voglia di donare del tempo per aiutare con queste decorazioni contattare Migmar per maggiori informazioni: migmar.tsering@yahoo.it o Merigar office: office@dzogchen.it.

img-20160923-wa0011-e1475148376390img-20160923-wa0007-196x350
 

Download PDF