I rapporti tra SSF (Shang Shung Foundation), ATIF (Ati Foundation) e SSP (Shang Shung Pubblicazioni)

drajyor course tibetan language course beginners
Il 5 febbraio 2019 i tre restanti fondatori della Fondazione Shang Shung (SSF), Rosa Tolli Namkhai, Merigar (con il suo rappresentante legale Tiziana Gottardi) e la Comunità Internazionale Dzogchen (con il suo rappresentante legale Roberto Zamparo) hanno firmato un’importante dichiarazione sulle relazioni tra SSF, la Fondazione Atiyoga (ATIF) e la Shang Shung Pubblicazioni.

Dopo aver menzionato il ruolo prezioso ed essenziale che il Maestro Chögyal Namkhai Norbu ha avuto nella creazione dell’Istituto Shang Shung prima e della Fondazione Shang Shung poi, i fondatori hanno ricordato che a luglio 2018 il Maestro ha fondato la Fondazione Atiyoga a Tenerife. Secondo il desideri di Rinpoche la nuova Fondazione assume il ruolo di principale istituto nonché punto di riferimento delle attività culturali della Comunità Dzogchen. Per questo molte delle attività culturali della SSF sono state trasferite alla ATIF come i corsi aperti di Yantra Yoga, della Danza del Vajra, delle Danze Khaita e di meditazione come anche la medicina tibetana e i dipartimenti di lingua tibetana.
Le attività di Merigar e la biblioteca anche se formalmente rimangono nella struttura legale della SSF saranno gestite per molti aspetti in collaborazione con ATIF (come partner di riferimento) e Merigar stessa.
Invece, temporaneamente e per motivi pratici, l’attività della casa editrice, la Shang Shung Pubblicazioni, continuerà all’interno della struttura legale della Fondazione Shang Shung (SSF).
In questo nuovo contesto attualmente operativo la casa editrice dovrà affrontare un’importante riorganizzazione. I fondatori sono sicuri che questo porterà a risultati positivi in termini di sostenibilità, efficienza e qualità del lavoro. La visione è quella di creare il prima possibile, al massimo entro due anni, una nuova entità legale più adatta per sviluppare le attività della Shang Shung Pubblicazioni.

Inoltre il consiglio del fondatori hanno accettato le dimissioni volontarie del precedente consiglio direttivo della SSF: Oliver Leick, Yuchen Namkhai, Julia Lawless e Kirill Shilov, nella consapevolezza condivisa della necessità di nominare un nuovo consiglio che tenga conto della nascita della Fondazione Atiyoga e delle attività principalmente attualmente svolte temporaneamente dalla SSF. Le dimissioni volontarie sono state date all’interno di un contesto assolutamente disteso tra il consiglio dei fondatori e il consiglio d’amministrazione nell’intenzione condivisa di rispettare il più possibile la visione del Maestro Namkhai Norbu.
I fondatori hanno anche espresso i loro sinceri ringraziamenti per il lavoro portato avanti e la totale abnegazione mostrata dai membri uscenti del consiglio direttivo.

Quindi i fondatori hanno ufficialmente deliberato:
1.     di non nominare un nuovo Presidente onorario della SSF nel rispetto della memoria del Maestro Namkhai Norbu;
2.     di accettare le dimissioni volontarie dei membri del consiglio direttivo composto da Oliver Leick, Yuchen Namkhai, Julia Lawless e Kirill Shilov;
3.     di nominare Marco Baseggio, Pia Bramezza, Oliver Leick, Artur Skura e Giovanni Totino come nuovi membri del consiglio direttivo. I primi tre fanno parte anche del consiglio direttivo della Atiyoga Foundation e gli altri sono impegnati maggiormente con l’attività della casa editrice.
4.     di nominare Giovanni Totino presidente del consiglio direttivo e rappresentante legale della SSF.

Con l’augurio che tutto questo porti buoni frutti!

Marco Baseggio

Download PDF