L’importanza della Comunità Dzogchen

importance dzogchen community

Foto di Ralf Plüschke

“La Comunità Dzogchen è stata fondata per salvaguardare la continuità e la trasmissione dell’insegnamento Ati Dzogchen, sino alla realizzazione totale di tutti coloro che sono interessati a questa via e considerano seriamente la mia trasmissione.”

Estratto dal messaggio di Chögyal Namkhai Norbu alla Comunità Dzogchen, pubblicato in The Mirror n.43, gennaio/febbraio 1998.

“Nella Comunità Dzogchen ci sono molti fra gli studenti più recenti, ma anche fra quelli più vecchi, che non hanno un’idea o una comprensione chiara di che cosa sia la Comunità Dzogchen e perché sia così importante. Dal momento che sono io ad averla creata, è compito mio chiarire la questione…

Quando si diventa mio studente, ossia membri della Comunità Dzogchen e si partecipa regolarmente ai training del Santi Maha Sangha, si deve capire che la Comunità Dzogchen è come una grande barca che trasporta tutti gli studenti a cui ho dato la trasmissione dell’Ati Yoga Dzogchen e portarli alla meta finale della sua realizzazione. Questo vuol dire che la Comunità Dzogchen garantisce a tutti i miei studenti che, prima o poi, raggiungeranno con la mia trasmissione lo stato dell’Ati Yoga Dzogchen…

La Comunità Dzogchen è per tutti i praticanti dell’Ati Dzogchen. Ciò significa che sono tutti nella stessa barca e che devono avere cura della Comunità Dzogchen come se fosse la propria casa. Questo è l’atteggiamento che dovrebbe tenere nei confronti della Comunità Dzogchen chi ne fa parte…

Quando avevo tre anni, poi di nuovo in seguito a cinque, sono stato riconosciuto come la reincarnazione di un lama o maestro molto importante. Ma nonostante ciò, sin dall’inizio non avevo alcun desiderio di diventare un maestro buddhista, in particolare un maestro Dzogchen.

Dopo molti anni che ero in Occidente, in Italia, un folto gruppo di italiani mi chiese di insegnare il Dharma. In particolare, il Gyalwa Karmapa mi aveva chiesto ripetutamente di insegnare ai seguaci italiani del Dharma. Esitai per alcuni anni riflettendo a lungo, perché sapevo che dare insegnamenti avrebbe significato lavorare con la trasmissione e, dal momento che io ero ancora sulla via, non volevo “giocare” con le trasmissioni molto importanti che avevo ricevuto dai miei maestri.

Finalmente, quando decisi di assecondare il volere del Gyalwa Karmapa e di fare felici le persone che erano interessate a ricevere insegnamenti del Dharma, iniziai a insegnare soprattutto Dzogchen. Nello stesso tempo, promisi a me stesso di rispettare le 27 promesse affinché nei miei insegnamenti non entrassero il mio tornaconto personale e altre cose simili. Da allora ho sempre trasmesso gli insegnamenti del Dharma, in particolare quelli Ati Dzogchen, mantenendo quelle 27 promesse.

Ho fondato la Comunità Dzogchen con l’intento di continuare e mantenere la trasmissione dell’Ati Dzogchen. Questa Comunità è riservata a coloro che sono interessati all’Ati Dzogchen che trasmetto e a mantenere questa trasmissione con cuore sincero e puro…

Ho cercato di trasmettere, a quelli fra i miei studenti seriamente interessati, l’essenza delle tre serie dell’Ati Dzogchen, che costituiscono la parte più essenziale della conoscenza relativa alle trasmissioni Ati Dzogchen che avevo ricevuto dai miei preziosi maestri, fra cui Rigdzin Changchub Dorje, Ayu Khandro Dorje Paldrön, Togden Ugyen Tendzin e altri, in totale oltre quindici. Molti di voi sanno che ho insegnato soprattutto Ati Dzogchen e l’ho trasmesso per più di quindici anni, ossia che ho dedicato tutto quel tempo e ho lavorato seriamente per trasmettere l’insegnamento dell’Ati Dzogchen.

Quindi potete capire che ho anche una grande responsabilità nei confronti dell’Ati Dzogchen che trasmetto. Per questo motivo ho creato la Comunità Dzogchen, formata dai miei studenti che sono sulla stessa barca della trasmissione. Capite dunque perché ho fondato la Comunità Dzogchen e che l’ho fatto non per mio interesse personale o per crearmi un’importante posizione di potere.

Tutti nella nostra Comunità sanno molto bene che non ho mai intrapreso alcun tipo di attività di proselitismo. Ho lavorato per trent’anni all’Università, ma non vuol dire che mi fosse piaciuto fare il professore universitario per tutti quegli anni. Quello che ho imparato dallo Dzogchen è che un praticante Dzogchen deve accettare il modo in cui si manifestano le circostanze della vita.

Naturalmente, se vediamo che c’è una situazione terribile, possiamo cercare di scoprirne la causa e modificare quella situazione. Lo stesso Buddha Shakyamuni negli insegnamenti Sutra ha spiegato in modo molto chiaro che il modo di superare la sofferenza del samsara non è combatterla, ma scoprire quale sia la causa di questa sofferenza e, una volta che l’abbiamo scoperta, c’è sempre la possibilità di cambiare la situazione. Oppure possiamo accettare le cose così come stanno: le circostanze sono quelle e le accettiamo. Per questo motivo ho lavorato in quel modo invece di farmi una posizione come maestro Dzogchen. Non sto dicendo che essere nella posizione di maestro Dzogchen sia negativo, ma che se c’è un tornaconto personale di mezzo allora sì che potrebbe essere alquanto negativo.

Pertanto, potete capire molto bene qual è lo scopo reale delle Comunità Dzogchen, sin dalla sua nascita. In altri termini: è il modo per collaborare gli uni con gli altri e con tutti i praticanti Dzogchen; il modo per ciascun praticante di approfondire o progredire nella conoscenza reale dello Dzogchen; il modo di integrare la conoscenza dello Dzogchen nella propria condizione reale; il modo per tutti i praticanti di camminare assieme verso la realizzazione totale; il modo per mantenere viva e pura la trasmissione degli insegnamenti Dzogchen per le generazioni future; il modo di garantire la continuità in modo corretto dell’insegnamento Ati Dzocghen.

La Comunità Dzogchen è stata fondata a tutela della continuità degli insegnamenti Ati Dzogchen e della loro trasmissione. Il modo in cui ho iniziato è lo stesso che ho sempre mantenuto in seguito. E questo deve durare non solo sino a quando io vivrò ma sino a quando non avranno ottenuto la realizzazione totale tutti quelli che sono interessati a questa via e mantengono seriamente la mia trasmissione.

Per questo motivo la Comunità Dzogchen ha caratteristiche specifiche: la sua struttura è diversa da quella di qualsiasi altro centro del Dharma e si chiama Gakyil. Ecco perché c’è il Gakyil nella Comunità Dzogchen. Se abbiamo una vera conoscenza dell’Ati Dzogchen, allora conosciamo anche il valore della sua trasmissione. Sapendo questo, possiamo avere una comprensione totale del valore della Comunità Dzogchen e capire facilmente anche il valore dei training del Santi Maha Sangha e come siano relativi alla Comunità Dzogchen.

Quando si fa uno degli esami dei vari livelli del Santi Maha Sangha, all’inizio viene chiesto al candidato se è membro della Comunità Dzogchen. Il senso non è verificare se ha la tessera o se ha pagato la quota associativa. Se così fosse, non avrebbe senso l’iscrizione alla Comunità Dzogchen.

Significa invece che bisogna aver capito quanto sia importante la Comunità Dzogchen e che bisogna assumersene la responsabilità. Questo è il vero senso di appartenere alla Comunità Dzogchen e se si è suoi membri bisogna prendersene cura come io ho fatto sino ad ora”.

Ai nostri Fratelli e Sorelle del Vajra della Comunità Internazionale Dzogchen,

il nostro Maestro ci ha lasciato tutto ciò di cui abbiamo bisogno per applicare L’Insegnamento, e dopo un anno di Lutto, ora siamo passati a una comprensione più profonda di come essere responsabili di noi stessi e della nostra azione collettiva in quanto studenti detentori del lignaggio unico e prezioso di Rinpoche.

Il nostro futuro come Sangha resta vivo grazie alla nostra pratica, alla nostra collaborazione e anche in modo concreto rinnovando la quota socio che è il modo creato da Rinpoche per mantenere l’organizzazione di corsi, eventi, servizi e luoghi dove incontrarci.

Yantra Yoga, Danza del Vajra, Santi Maha Sangha, Danze Khaita, corsi di medicina, progetti di traduzioni, pubblicazione di libri e tutte le pratiche collettive continuano a progredire grazie alla possibilità di raccogliere e condividere la nostra conoscenza ed esperienza. Proprio come la Trasmissione di Rinpoche ha piantato un seme perché si manifestino tutte queste attività nei Gar e nei Ling in tutto il pianeta in senso concreto così la quota socio alimenta la crescita e lo sviluppo di queste attività.

Dobbiamo la nostra esistenza come Sangha alla nostra incredibile fortuna come individui di aver ricevuto l’Insegnamento Supremo dal nostro Supremo Maestro. Appartenere alla Comunità che Rinpoche ha costruito equivale alla responsabilità che condividiamo come studenti che sono stati benedetti nell’essere detentori della conoscenza ricevuta direttamente da Chögyal Namkhai Norbu. Anche se sentiamo di non essere mai completamente in grado di ripagare la gentilezza di chi ci ha introdotto alla libertà al di là di tutte le limitazioni di ognuna delle nostre vite ci sono cose molto semplici e mondane che possiamo offrire ogni anno come simbolo del nostro apprezzamento. Essere soci è un modo basilare per esprimere la nostra gratitudine per la vita di Rinpoche e per l’infinita gentilezza che abbiamo ricevuto da questa rara e autentica connessione.

Se vogliamo che la Comunità Dzogchen continui a evolvere e ci consideriamo parte di questa evoluzione essere soci è un concreto contributo che ognuno di noi può fare per mantenere l’Insegnamento in noi stessi e per il beneficio del nostro mondo.

Vi sollecitiamo a comprendere a fondo il significato del rinnovo della quota socio e vi ringraziamo per il vostro costante interesse, dedizione e aiuto.

Con tutto il nostro affetto
il Gakyil Internazionale della Comunità Internazionale Dzogchen

Vi invitiamo a contattare il vostro Gar o Ling locale per rinnovare la vostra quota soci per il 2020
Dzamling Gar blue.gakyil@dzamlinggar.net
Kunsangar North kunsangar.north@gmail.com
Kunsangar South kunsangar.blue@gmail.com
Merigar West office@dzogchen.it
Merigar East office.me@dzogchen.ro
Namgyalgar namgyalsecretary@internode.on.net
Samtengar 2857749959@qq.com
Tashigar Norte tashigarnortesecretary@gmail.com
Tashigar Sur secretaria@tashigarsur.com
Tsegyalgar West secretary@tsegyalgarwest.org
Tsegyalgar East bluegakyil@tsegyalgar.org

Oppure potete rinnovare a vostra quota socio in modo semplice e diretto su www.dzogchen.net .

Il portate www.dzogchen.net ospita i webcast della Comunità Internazionale Dzogchen e sono disponibili per i soci le registrazioni degli insegnamenti e webcast. Per accedere alle traduzioni e ai webcast dovete usare il login e la passaword che usate per accedere su  www.dzogchen.net . Dopo che siete entrati in quanto soci potete accedere e scarcare gratuitamente ai numeri del The Mirror.

Il Gakyil Inernazionale per conto di tutta la Comunità Dzogchen vuole ringraziare di cuore tutti coloro che hanno rinnovato la quota socio, in particolare i soci sostenitori e meritori il cui contributo è vitale per la continuazione della Comunità.

Tesseramento Globale 2020
Socio ordinario locale [stabilita dal Gakyil locale] Socio sostenitore locale [opzionale e stabilita da Gakyil locale] Socio sostenitore globale 500 EUR / 575 USD
Socio meritorio globale 1,500 EUR / 1,725 USD

Vantaggi del tesseramento globale
Meritorio globale Sconti dell’80% su tutti gli eventi e seminari in tutti i Gars e Lings.
Ogni Gar può offrire maggiori vantaggi ai propri soci.

Sostenitore globale Sconti del 50% su tutti gli eventi e seminari in tutti i Gars e Lings
Ogni Gar può offrire maggiori vantaggi ai propri soci.

Download PDF