Passaggio – Bosley Hiss

Bosley Hiss (Yeshe Yongdu) 29 novembre 1941 – 29 marzo 2017

Ricordi di Bosley Hiss, di Elisa Gonzales, Texas

Il mio primo ricordo di Bosley è mentre si stava preparando un pranzo nella cucina nella Schoolhouse di Conway, Mass. E Bosley al bancone della cucina mentre si prepara un pranzo è diventato l’evento che ha caratterizzato tutto il ritiro. Sembrava ci mettesse ore e lui diceva di quanto fosse importante per lui prepararsi da solo il pasto per motivi di salute.

Per me era la prima volta a Tsegyalgar East (2007) ed ero desiderosa di entrare in contatto con gli altri per familirizzarmi con il Gar e con la Comunità Dzogchen. La mia impressione allora è che anche per Bosley fosse una nuova magica esperienza sebbene la mia memoria non sia accurata nel ricordare a quando risale il primo contatto di Bosley con la Comunità Dzogchen.

Durante la nostra conversazione abbiamo scoperto di conoscere entrambi molte stesse persone e di avere contatti con membri dei sangha delle Comunità di Shambhala e Rigpe Dorje. Ha condiviso con me le storie del suo viaggio spirituale, del suo ritiro di tre anni e le sue connessioni con altri maestri.

Generosamente si era offerto di portarmi in giro nelle zone limitrofe e di accompagnarmi a comprare le offerte per la Ganapuja di fine ritiro. Sperava di porter rimanere alla Schoolhouse più a lungo e la sua situazione finanziaria era complicata. Era aperto nel parlare delle sue circostanze e amavo molto le sue umoristiche osservazioni.

Ho visto di nuovo Bosley nel 2008 al ritiro di Rinpoche a Tsegyalgar. Si occupava di coordinare le offerte per la Ganapuja ed era molto occupato con il karma yoga alla Schoolhouse. Avevamo poche occasioni di incontrarci tanto eravamo occupati.

Ci siamo rivisti nel 2012 e nel 2013 e nel frattempo le cose per ciascuno di noi erano cambiate. In Texas frequentava settimanalmente un piccolo gruppo di pratica. Online partecipava a un gruppo di studio del SMS e, sempre online, partecipava come membro del Galkyil alle riunioni e questo mi ha fatto capire quanto sia utile il formato online per permettere a chi è lontano a partecipare. Ci incotravamo sia online che di persona per permettere a chi non era in grado di guidare o a chi si era trasferito di partecipare agli incontri.

Durante quel periodo Bosley mi aveva confidato che le sue condizioni fisiche erano peggiorate. Soffriva di una malattia degenarativa alle ossa e aveva difficoltà a muoversi. Per lui era sempre più difficile partecipare. L’ho invitato a partecipare al nostro gruppo di pratica online, cosa che ha fatto. in più pratichevamo io e lui insieme online. Quando il suo portatile è diventato troppo pesante da sorreggere è stato sostituiro con un tablet.

Per i due anni successivi la sua situazione è diventata sempre più difficile. La sua capacità di prepararsi i pasti, a cui teneva tanto, ha incontrato molti ostacoli dovendo vivere in una residenza con assistenza dal momento in cui la sua indipendenza fisica era diminuita di molto. E questo lo ha depresso molto.

A un certo punto mi ha confidato di essere troppo depresso per praticare e di avere grosse difficoltà a concentrarsi. Questo mi ha ricordato e apprezzato le parole di Namkhai Norbu Rinpoche sulla difficoltà di mantenere nella pratica la visualizzazione quando si sta per morire. Ha cominciato a dirmi di essere troppo depresso per parlarmi al telefono così abbiamo smesso di parlarci con il tacito accordo che mi avrebbe chiamato se avesse avuto voglia di parlare.

Sapevo che il sangha di Boston lo stava aiutando ed ero felice di vedere dei praticanti con lui al momento della sua morte. Ieri sera il nostro gruppo di pratica online del Texas ha praticato lo Shitro per il suo devoto fratello del Vajra. Buon viaggio Bosley!

Dal Sangha Shambala di Boston:

È con tristezza che vi scrivo per farvi sapere che Bosley Hiss (Yeshe Yongdu) ha lasciato questa vita questa mattina alle 10,45. Era circondato da amici e dalla famiglia per tutto il suo passaggio fino all’ultimo momento mentre contavamo, lasciando spazio per lasciarlo andare. È morto con una pace e un coraggio incredibili.

Il corpo di Bosley sarà portato al Shambhala Center questa sera e praticheremo vicino al suo corpo per i prossimi tre giorni a cui seguirà una cerimonia Sukhavati sabato 1 aprile alle 19.00. Qui potete trovare il programma se volete offrire la vostra pratica e sedere con Bosley, siete tutti caldamente invitati.

Bosley Hiss
(Yeshe Yongdu) 29 novembre 1941- 29 marzo 2017
Bosley era uno studente del 16mo Karmapa e di Tenga Rinpoche ed è stato un monaco per molti anni prima di lasciare la comunità monastica e unirsi a Shambhala. ha studiato con Khandro Rinpoche che ha offerto preghiere per lui alla sua morte. Ha anche fatto il ritiro di tre anni sotto gli auspici del sangha di Kalu Rinpoche in Germania agli inizi del 2000. Era conosciuto tra i nuovi studenti del centro di Boston come un volontario instancabile, particolarmente in cucina. Bosley era un vero guerriero nel cuore e ci mancherà profondamente.

Grazie a chi ha aiutato Bosley nella sua transizione e non vediamo l’ora di rivedervi sabato e nei prossimi giorni di pratica.

Con Amore,

Ashley Hodson
Executive DirectorShambhala Boston

Courtesy of the Tsegyalgar East Blog 

 

Download PDF