Dopo le ceneri

Traduzione di Paola Zingali

Solo un mese fa, il 12 ottobre, è scoppiato un incendio a Tashigar Sud, in Argentina, nella parte alta di Tashigar Mandala, senza che finora si sapesse come tutto ciò avesse avuto origine. L’incendio si è sviluppato rapidamente, circondando alcune case e bruciando oltre 20.000 m2. La risposta immediata della squadra di pompieri volontari della città di Tanti, dei membri di Tashigar e dei vicini solidali ha evitato danni più ingenti. Ma questo era solo l’inizio.

Il 25 ottobre è scoppiato il secondo incendio, che è stato rapidamente controllato. Anche qui la causa era sconosciuta.

Il 31 ottobre si è verificato un terzo incendio. Era più piccolo, ma senza dubbio intenzionale, come ci hanno informato i pompieri locali.

Il giorno dopo, il 1° novembre, su un terreno vicino a Tashigar, è scoppiato il quarto incendio. Il vento lo ha rapidamente propagato, ha attraversato la nostra terra e ha proseguito verso i terreni vicini. Ha circondato anche alcune case, bruciando il tetto di una di esse, parte della rete elettrica, sia sotterranea che aerea, e anche la rete di distribuzione dell’acqua. Sono state distrutte anche gran parte delle recinzioni di confine e metà della superficie di Tashigar Sud. Se aggiungiamo la terra dei nostri vicini, hanno perso quasi 1.900.000 m2. È stato devastante.

Quando tutto sembrava essere giunto al termine, l’8 novembre, un quinto e un sesto incendio sono scoppiati quasi contemporaneamente all’interno del Gar, confermando la certezza dell’origine dolosa di tutti gli incendi.

Dopo ogni incendio, per evitare che si riaccendesse, dovevamo fare la guardia alla cenere notte e giorno per un minimo di 48 ore. Di notte, il paesaggio del terreno bruciato e arso sembrava trasportarci in un’altra dimensione.

In quel momento, lo stupore, la tristezza e la stanchezza si erano già accumulati, come il materasso di cenere che oscurava il terreno, la nostra pelle, le nostre unghie, i nostri volti…
Ciononostante, le persone hanno continuato a stare in piedi, controllando il fuoco.
Il prossimo 7 febbraio saranno 33 anni da quando il Maestro fondò questo centro, che lo chiamò il Gar del Buon auspicio. Da allora, abbiamo vissuto in armonia con i vicini locali e molti di loro hanno lavorato in passato e lavorano tuttora con noi in un rapporto amichevole e cordiale.

Durante gli incendi, oltre al commovente atteggiamento dei praticanti che si trovavano nella zona e che, senza eccezioni, si sono riuniti per affrontare il fuoco, anche i nostri vicini si sono uniti nella solidarietà con ogni mezzo a disposizione.

Queste esperienze condivise hanno risvegliato in noi un sentimento di profonda gratitudine nei confronti dei nostri vicini, dei poliziotti e delle forze cittadine che erano presenti a ogni incendio e, soprattutto, nei confronti della squadra di vigili del fuoco volontari di Tanti, che hanno dimostrato grande professionalità e sorprendente coraggio nell’affrontare gli incendi.
Dopo aver sporto denuncia penale affinché la giustizia indaghi, aver mobilitato le forze dell’ordine e aver diffuso la notizia alla stampa, si sta procedendo alla ricognizione dei numerosi danni subiti: il costo stimato potrebbe essere di circa 10.000 U$D.

Lo scorso fine settimana, dopo una lunga siccità e quando il fuoco si era già calmato, è arrivata la pioggia. Con la pioggia, la terra ha iniziato a cambiare dal nero al verde. Le piante stanno ricominciando a crescere e sentiamo che la vita continua, dopo le ceneri.

Sergio Oliva e Paula De Raedemaeker

Cari membri e amici della Comunità Dzogchen di Tashigar Sur,
Dal 12 ottobre all’8 novembre 2022, sei incendi – tre dei quali di vaste proporzioni – hanno colpito Tashigar Sur nel cuore delle sue terre e della natura viva. Fortunatamente, nessuna vita umana è stata colpita. Tuttavia, gli incendi hanno danneggiato i terreni, la vegetazione, le condutture idriche, i sistemi elettrici, le torri internet e le strade. Per non parlare dello spavento, dello stress e della tristezza provocato ai nostri cuori e alle nostre vite.

Il costo stimato dei danni è di circa 10.000 dollari.

Stiamo facendo ogni sforzo possibile per riparare questi danni e chiediamo gentilmente il vostro aiuto in questa impresa.

Se potete collaborare con noi, vi lasciamo qui i dati dei conti a cui potete fare la vostra donazione. Qualsiasi importo è molto importante per noi.

VALUTA: DOLLARI USA O EURO

PAYPAL
Conto: dzogchenmaldonado@gmail.com
Nome del conto: Tashigarsur Membresias

VALUTA: $AR
Banco Santander Río, Sucursal 374
COMUNITÀ DZOGCHEN
Conto Corrente in $: Nº 351/1
CUIT: 30-68101628-3
CBU: 0720374720000000035118
Alias: BARCO.MADRE.TEMPLO

Vi preghiamo di comunicarci il vostro contributo scrivendo a secretaria@tashigarsur.com.
Con amore e gratitudine,

Il Gakyil di Tashigar Sur

 

Download PDF