Giornata dei bambini a Merigar West

Domenica 21 agosto a Merigar West l’intera giornata è stata dedicata ai bambini dai 5 ai 12 anni. È stato il secondo anno in cui è stata offerta una giornata per i bambini nel bel contesto del Gar toscano. Una giornata nella quale i bambini di diverse età e provenienza, della Comunità e dell’area locale, hanno potuto godere di una giornata di fantastiche attività presso il Gar.

Quest’anno l’evento è stato organizzato da un gruppo di istruttori di yantra yoga Kumar kumari, per i bambini. Kumar kumari è un metodo di yantra yoga ideato specificamente per i bambini di età dai 5 ai 12 anni, concepito da Chgyal Namkhai Norbu, tenendo conto dell’aspetto fisico, dell’energia e delle uniche qualità della respirazione. Lo scorso anno, durante un corso di formazione per insegnanti di Kumar kumari, si è formato un gruppetto di istruttori con molte idee, incluse quelle di scrivere una favola per bambini, nella quale i personaggi usano i 10 suoni particolari connessi al respiro che sono utilizzati nello yantra yoga Kumar kumari. In questo modo, seguendo la storia, i bambini possono collegare i suoni agli specifici personaggi.

Nel corso degli anni il gruppo ha lavorato per creare la trama della storia per il libro, mentre le illustrazioni venivano preparate da un altro membro del gruppo, Cristina Conticelli, illustratrice di libri per bambini e scrittrice di favole. Il libro è quasi completo e sarà pubblicato da Om Edizioni che collabora con Shang Shung Publications che è molto entusiasta a riguardo.

I preparativi per la giornata dei bambini di quest’anno sono iniziati a primavera con diversi incontri e idee basate sulla storia imbastita durante l’inverno. Parte della preparazione consisteva nel creare un grande pannello di stoffa con le illustrazioni del libro stampate a colori sulla stoffa.

La giornata dei bambini è stata una bella giornata limpida, calda e soleggiata con la partecipazione di circa 30 bambini nel gruppo più grande, dai 5 ai 12 anni, e di 10 bambini più piccoli. Mentre i bambini più piccoli partecipavano a diverse attività nella casa gialla con Constance Soehlen, il gruppo dei bambini più grandi hanno passato la mattinata nel gompa con Cristina che ha narrato la storia, usando il pannello per illustrarla. I personaggi principali, un ragazzo e una ragazza tibetani, Nyima e Dawa, cercano il loro piccolo yak che si è perso e incontrano una serie di creature mitologiche nel corso del loro viaggio, ognuna delle quali emette uno dei suoni dello yantra Kumar Kumari. Finalmente riescono a ritrovare la via di casa e quindi, alla fine della favola, i bambini e gli istruttori di Kumar Kumari si prendono per mano in cerchio, cantando la melodia delle sei sillabe a’ a ha aha sa ma.

Dopo il racconto, i bambini più grandi hanno praticato i movimenti di riscaldamento dello yantra Kumar Kumar, guidati dagli istruttori e alcuni esercizi, come le 9 respirazioni, l’unico Tsa Dul presente nella pratica di Kumar Kumari, i tre yantra, il serpente, il ramo e l’aratro. Alla fine si sono sdraiati in cerchio in rilassamento, sotto i meravigliosi colori del tetto del gompa.

Dopo il pranzo picnic nel prato attorno al gompa, si sono svolti alcuni giochi e alla fine l’eccitante caccia al tesoro! È stato organizzata in tutti i dettagli in sei posti nei dintorni di Merigar, il gompa, il Sangkhang e lo stupa e in ogni posto si poteva trovare uno dei personaggi della storia mascherati con il costume e il trucco! Il piccolo yak, lo Yeti, il drago, il serpente e il garuda, i due bambini tibetani Nyiima e Dawa e la fata.I bambini erano divisi in sei gruppi, ognuno con diverse istruzioni su come trovare i rispettivi personaggi. Quando trovavano un personaggio, dovevano superare un certo ostacolo per poter ricevere dei nastri di svariati colori e, una volta ottenuti, potevano ricevere finalmente la mappa e a poco a poco mettere assieme tutti i pezzi della mappa per poter andare a caccia del Tesoro. I personaggi in costume erano così realistici che alcuni dei bambini più piccoli pensavano che fossero veri!

I bambini erano accompagnati nella caccia da un suonatore di flauto che suonava alcune melodie tibetane e quando sono arrivati al grande stupa hanno incontrato la fata che ha offerto loro un khatag (sciarpa preghiera) ad ogni bambino e dopo avere circo ambulantato lo stupa alcune volte le Khatag venivano poste sulla porta dello stupa.

Alla fine i bambini hanno scoperto il posto nascosto del Tesoro, una grande scatola che conteneva molte piccole borsine con pietre semipreziose, braccialetti e collane che sono state donate. Un vero tesoro! I bambini poi hanno camminato fino al piccolo stupa per seguire alcune danze khaita con la fata e alla fine si sono ritrovati alla casa gialla con abbondanza di gelati frutta e biscotti.

Il tempo durante la giornata è stato meraviglioso, con una luce speciale e nuvole veramente straordinarie, mentre la pioggia si è trattenuta fino alla sera.

Molti bambini che hanno partecipato erano della Comunità Dzogchen. ma c’erano anche bambini che hanno partecipato a Kumar Kumari nelle scuole locali, mentre altri hanno visto l’annuncio dell’evento e sono venuti semplicemente per la giornata. È stato un modo molto gioioso di introdurre molte persone a Merigar.

Gli organizzatori sono stati molto soddisfatti di come si è svolta la giornata, dato che molte svariate persone hanno collaborato per rendere l’evento un successo e sperano che questo tipo di attività si possa ripetere a Merigar in futuro e anche in altri luoghi. Non vedono l’ora di continuare la collaborazione con le scuole locali per continuare a portare le sessioni di yantra Kumar Kumari nelle classi e possibilmente stabilire anche regolarmente sessioni di KKY aperte a tutti i bambini a Merigar. Laura Evangelisti vorrebbe cogliere l’occasione per dire che c’è bisogno di molti più istruttori di Kumar Kumari e invitare soprattutto i giovani della Comunità Dzogchen a partecipare al corso di formazione per insegnanti di Kumar Kumari che ha luogo a Dzamling Gar e Merigar.

E, per concludere, un ringraziamento speciale per la meravigliosa collaborazione, va a Laura E, Cristina Conticelli, Letizia Pizzetti, Dina Priymak, Natasha Priymak, Michele Corrado, Constance Soehlen, Fiorella Minetti (geko di Merigar), a Colin Ellar (lo Yeti), Emmanuel Jouan (lo yak), Susan Schwarz (il serpente), Mandarava Bricaire (il Garuda), Svetlana Vajnine (la fata).

L. Granger, dal racconto di Laura Evangelisti
Traduzioone italiana di Gloria Ramita Cugurra

Download PDF