Intervista alla Dr. Phuntsog Wangmo, direttrice della Scuola di Medicina Tibetana dell’Istituto Shang Shung

16 marzo 2024

Dzamling Gar

Breve storia e situazione attuale della Scuola di Medicina Tibetana dell’Istituto Shang Shung

Dr. Phuntsog Wangmo, direttrice della Scuola di medicina tibetana dell’Istituto Shang Shung

The Mirror: Dottoressa Wangmo, può parlarci un po’ della storia della scuola in generale e poi in particolare dei tre programmi principali che abbiamo a Tsegyalgar East, nel Massachusetts (USA), a Dzamling Gar qui a Tenerife e a Mosca in Russia? Per prima cosa, può illustrarci brevemente la storia della Scuola Medica Tibetana?

Dr. Phuntsog Wangmo:  Grazie. Penso che potremmo iniziare dai primissimi anni ’80, quando Rinpoche ebbe l’idea della scuola di medicina. Sono stata all’Istituto Shang Shang in Italia all’inizio degli anni ’90 e poi sono andata in [Nord] America, quindi inizierò da lì.

La Scuola di Medicina Tibetana dell’Istituto Shang Shung ha ufficialmente avviato il programma quadriennale nel 2005 a Tsegyalgar Est. Dal 2005 a oggi abbiamo diplomato un buon numero di persone, forse non quante ne avremmo volute a causa di vari problemi, uno dei quali è che il programma quadriennale è un impegno troppo lungo per le persone. Tuttavia sono davvero molto felice, anche se ogni classe non era molto numerosa e, anche se non è stato un successo finanziario, oggi abbiamo persone che conoscono la Medicina Tibetana. Quindi, in questo senso, abbiamo avuto molto successo.

M: Quante classi hanno completato il programma quadriennale?
PW: In cinque anni abbiamo diplomato quattro gruppi fino ad ora in Massachusetts. Nel 2018, Rinpoche ha dato un certificato per insegnare a quattro diplomati del programma qui a Dzamling Gar.[https://melong.com/activities-of-the-school-of-tibetan-medicine-in-usa/ vedi articolo] Questo è davvero positivo per la scuola, così almeno ho qualcuno che può aiutarmi a insegnare.
Nel 2012 abbiamo avviato, sotto la guida di Rinpoche, la seconda Scuola di Medicina Tibetana in Russia, nella sede principale di Kunsangar, e lì un gruppo ha conseguito il diploma. In Russia c’è un buon numero di persone e il programma ha più successo in termini di numeri. Abbiamo circa sei persone che sono diventate insegnanti e tra queste sei persone, due sono ora qui con me a Dzamling Gar e si occupano della scuola. Altri insegnano a Kunsangar [vedi foto], quindi è stato un vero successo e al momento ho circa dieci studenti laureati che insegnano e aiutano a portare avanti il programma. Sono molto grata per questo, quindi colgo l’occasione per ringraziare tutti gli studenti laureati che mi aiutano a insegnare e a prendersi cura della scuola.
Intorno al 2017 abbiamo avviato la Scuola di Medicina di Dzamling Gar, e come sapete, da quando Rinpoche ha scelto questo luogo, ha sempre progettato  la Scuola di Medicina Tibetana di Dzamling Gar, qui nel sud di Tenerife.
Prima di acquistare questo luogo, abbiamo svolto alcune attività nel nord dell’isola, dove nel 2015 abbiamo tenuto una conferenza sulla cultura e la medicina tibetana. [https://melong.com/tibetan-medicine-in-tenerife/] Parteciparono molti medici tibetani. Ora facciamo del nostro meglio per realizzare la visione di Rinpoche.

A Dzamling Gar abbiamo la direttrice Ilaria Faccioli; è una persona meravigliosa con capacità molto elevate e si occupa instancabilmente della scuola qui. In Russia c’è Vladimir Belyaev, un’altra persona meravigliosa che fa lo stesso. Ringrazio queste due persone che sono molto affidabili per cui grazie a loro siamo in grado di mantenere in vita queste scuole. Senza l’impegno di Ilaria e Vladimir nel programma, non potremmo andare avanti. Lo stesso vale anche per Tsegyalgar [Est], dove abbiamo avuto alti e bassi e alcuni problemi, ma è sempre arrivato qualcuno che si è impegnato con Rinpoche. Voglio quindi cogliere questa opportunità per ringraziarvi.

Voglio anche ringraziare i tre Gar dove ha sede la scuola di medicina. Senza il sostegno di questi tre Gar forse oggi non saremmo qui. Noi contribuiamo per quanto possiamo, ma questi Gar ci sostengono molto generosamente.

M: Dunque, avete il programma di medicina, che è la scuola per la formazione dei medici tibetani, e poi offrite altri tipi di corsi, può spiegarci un po’ il rapporto di questi corsi con il programma?

PW: La medicina tibetana è uguale a qualsiasi altro programma di medicina. È un programma di cinque anni. La prima parte dello studio è più generale e poi si passa alle diverse specialità come l’erboristeria, la farmacologia, le malattie interne ed esterne. La specialità che lo studente sceglie si basa sulle proprie capacità o interessi.

All’inizio avevamo il programma quadriennale, che in realtà è un programma della durata di cinque anni, perché andiamo anche in Tibet per gli stage. Il programma quadriennale è pensato soprattutto per chi vuole diventare un medico tibetano. Non significa che un giorno la persona si laurea e diventa un medico perfetto. È una conoscenza che prosegue per tutta la vita, non si finisce mai, ma almeno si ha un’idea di base di come è fatto il corpo e delle medicine, delle malattie, delle cause, delle condizioni, della dieta, del comportamento, ecc.

Ora stiamo offrendo seminari più brevi su una specialità specifica, come la dieta. Inoltre, volevo fare un programma di assistenza legato all’hospice e al processo della morte. Ci stiamo ancora lavorando e abbiamo iniziato qui [a Dzamling Gar] con un workshop chiamato “Abbracciare la Morte”. In Massachusetts ho iniziato a scrivere il percorso di studi per i caretaker (coloro che si prenderanno cura del morente), che consiste in tre parti. La prima è l’aspetto buddista, per comprendere il processo del morire, l’accettazione della morte, la seconda è più legata alla medicina tibetana e la terza è la combinazione di buddismo e medicina tibetana, per capire come mettere a proprio agio la persona morente e i familiari che le stanno accanto.

Abbiamo offerto le tre parti nel workshop “Abbracciare la Morte”. Steven Landsberg ha iniziato con due giornate dedicate al buddismo e alla morte. Stephen è un insegnante molto benvoluto nella Comunità e ha accettato di collaborare, così ha fatto i primi due giorni, io ho fatto i secondi due giorni, l’aspetto della Medicina Tibetana e poi Ilaria ha fatto l’ultima parte sul lutto. Ilaria ha molto talento e conoscenza. Quello che ha passato l’anno scorso, la sofferenza per la perdita di suo figlio, va oltre, quindi ho pensato che sarebbe stato molto bello se avesse potuto dire qualcosa attraverso la sua esperienza. Spero che potremo svilupparlo di più e fare più programmi di questo tipo, perché è molto utile.

Embracing Death, workshop con il dottor Phuntsog Wangmo, Ilaria Faccioli e Steven Landsberg.

Abbiamo anche delle terapie esterne come il Ku Nye.
Il Ku Nye è una terapia esterna molto speciale della medicina tibetana, quindi anche per fare Ku Nye ci vuole una formazione. L’operatore deve conoscere gli aspetti generali del corpo, gli elementi, quale tipo di condizione è legata ai disturbi, cosa significa, cosa è correlato all’elemento, come scegliere il punto su cui lavorare; il Ku Nye è una conoscenza molto completa. Abbiamo anche altre terapie esterne come la moxibustione e gli impacchi – impacchi bollenti, freddi e caldi. Le persone che hanno ricevuto i trattamenti Ku Nye in tutto il mondo ne hanno tratto grande beneficio.

Nella scuola Russa abbiamo recentemente concluso un training di Ku Nye a cui hanno partecipato più di 40 persone. Abbiamo fatto due programmi separati, uno a Kunsangar, dove ha sede la nostra scuola, e l’altro a Yakutsk, in Russia est. Lì c’è un altro gruppo perché uno dei nostri insegnanti è un medico occidentale e vive in quella zona.

Ci sono tre livelli di Ku Nye, e alla fine del terzo livello diamo un certificato. Il Ku Nye fa anche parte del programma di studi degli studenti  di medicina Tibetana che vogliono diventare medici. Abbiamo anche un programma sulla dieta che prevede tre livelli.

Quest’anno la Scuola di Medicina Tibetana negli Stati Uniti ha modificato il programma quadriennale. Lo divideremo in due parti: il primo anno e mezzo ci concentreremo principalmente sulla dieta e sulla nutrizione, dopodiché chi rimane nel programma potrà avere una formazione professionale e passare alle patologie.
In futuro spero anche di dividere il programma in tre parti, ma al momento lo abbiamo diviso in due parti.
Quest’anno si è riscontrata una buona partecipazione. Questa struttura è ancora nuova, ma credo che possa funzionare meglio. I miei giovani colleghi dicono che dovremmo fare in questo modo, e io li assecondo perché si tratta di una generazione diversa con esperienze diverse. Matthew Schmookler e Adam Okerblom, che si sono laureati in medicina negli Stati Uniti da molti anni, hanno detto che forse dovremmo provare in questo modo.

M: Lo farete a livello internazionale o solo negli Stati Uniti?

PW: A livello internazionale no, dal momento che sin dall’inizio non è stato possibile organizzare un programma quadriennale a Tenerife, per cui qui ci occupiamo solo di dieta in tre livelli, Ku Nye in tre livelli, e poi abbiamo questi workshop sulla salute delle donne che vogliamo davvero sviluppare perché la salute delle donne è veramente importante e ora abbiamo anche questo sulla assistenza alla parte terminale della vita.

Avevamo il programma quadriennale in Russia a Kunsangar, ma dal 2018 e dal Covid sono successe molte cose, quindi non siamo riusciti a riavviare il programma quadriennale fino a ottobre di quest’anno. Le persone hanno aspettato per il programma quadriennale, quindi nel frattempo abbiamo fatto la dieta e le terapie esterne. Facciamo anche dei brevi workshop.

Dal 15 al 18 febbraio 2024, presso la Scuola di Medicina Tibetana dell’Istituto Shang Shung, si è svolta la pratica del primo modulo del programma di terapie esterne Ku-Nye a Kunsangar, in Russia.

Ku-Nye a Irkutsk, nella Siberia orientale, vicino al lago Baikal, nel febbraio 2024.

Poiché riceviamo molto dalle comunità Dzogchen, cerchiamo di ricambiare offrendo webinar gratuiti ogni quattro o cinque mesi.
Offriamo webinar con lo zoom e invitiamo degli ospiti a dare consigli su dieta, comportamento, respirazione, meditazione; i nostri ospiti erano insegnanti di Yantra Yoga, Vajra Dance e Santi Maha Sangha, e altri specialisti del settore medico.

Poiché questo lavoro è un dono del mio guru, faccio del mio meglio per andare avanti. Non è sempre facile. Capisco perché Rinpoche ha voluto portare avanti la medicina tibetana in Occidente: la natura della medicina tibetana e la natura del samsara di oggi, la medicina tibetana può essere benefica per i tempi moderni. Rinpoche mi ha dato questo lavoro, quindi per me è davvero facile assumermi la responsabilità e fare del mio meglio. C’è sempre un aiuto da parte della Comunità, ad esempio Oliver Leick è da sempre parte della Scuola di Medicina Tibetana. Ha sempre aiutato la Scuola come una madre. Ogni volta che abbiamo dei problemi andiamo da lui e ci aiuta, soprattutto dal punto di vista finanziario.

Durante il ritiro di Mandarava, le persone mi hanno detto che nelle regioni in cui vivono non ci sono Ku Nye, terapie esterne o Medicina Tibetana. Voglio davvero sfruttare questa opportunità per incoraggiare le persone a studiare e praticare la Medicina Tibetana. Chi parla inglese può studiare negli Stati Uniti, chi parla russo e chi viene dall’Europa dell’Est può studiare a Kunsangar e chi parla spagnolo a Tenerife. La Medicina Tibetana è una buona conoscenza per sé e per aiutare gli altri.

Molte persone si preoccupano del fatto che la Medicina Tibetana non sia riconosciuta da nessun governo, ma non c’è da preoccuparsi.
Non è riconosciuta perché nessuno la pratica. Se più persone praticano e ricevono le cure della Medicina Tibetana, il governo la riconoscerà. Se molte persone la richiedono, il governo la prenderà in considerazione e poi arriverà il permesso. Se non c’è interesse, non c’è motivo per il governo di prenderla in considerazione. Non sanno nemmeno che la Medicina Tibetana esiste.

Come la medicina tradizionale cinese, la medicina ayurvedica, l’omeopatia, la naturopatia, tutti questi tipi di medicine, compresa la medicina occidentale, se nessuno conosce o utilizza questi sistemi medici, non c’è motivo per il governo di prenderne in considerazione il riconoscimento. Tutte queste discipline hanno lavorato sodo per diventare legittime e le persone che usano questi metodi fanno anche pressione sui governi affinché le riconoscano.

Negli Stati Uniti, i medici tibetani hanno formato l’American Tibetan Medical Association [ATMA] https://americantibetanmedicalassociation.org/ per studiare come la Medicina Tibetana possa essere legalizzata. Abbiamo parlato con molti avvocati e professionisti. Ci hanno detto che ora è troppo presto per rivolgersi ai legislatori. Ci hanno chiesto quanti operatori praticano attivamente e quanti consumatori ci sono. Non hanno detto che la Medicina Tibetana è illegale. Hanno detto che è consentito esercitarla e che, se succede qualcosa, la responsabilità è nostra.
Negli Stati Uniti la Medicina Cinese è diventata legale in alcuni Stati nel 1973.
A quel tempo c’erano più di mille praticanti solo sulla costa occidentale e oggi ce ne sono circa 3000. Ancora oggi la gente non conosce la Medicina Tibetana, non ne ha alcuna esperienza. Alcuni pensano che si debba essere buddisti, o che si somministrino solo alcune erbe; quindi la gente non ha idea dell’ampiezza della Medicina Tibetana. Vi chiedo quindi di studiare e praticare la Medicina Tibetana, perché vi farà molto bene.

Chiedo ai diversi Gar di incoraggiare le persone a conoscere meglio la Medicina tibetana, a ricevere trattamenti e forse anche a studiare. Non possiamo sopravvivere senza l’aiuto della Comunità e dei Gar attraverso la pubblicità, mettendo le informazioni sui nostri nuovi programmi, sui siti web della Comunità, inviando i programmi e quando informate su tutte le attività della Comunità, per favore inserite anche la Medicina Tibetana.

Khandro [Rosa Namkhai] mi chiede ogni giorno di parlare della Medicina Tibetana perché molte persone non conoscono il programma, molte persone lo hanno già dimenticato, molte persone non ne hanno mai sentito parlare, quindi dovremmo informarle. Ha anche fatto ricerche su come la Medicina Tibetana possa essere riconosciuta. Khandro sta davvero cercando di impegnare le sue energie per trovare il modo in cui la Medicina Tibetana possa prosperare. Per me è un sostegno fondamentale. Per favore, seguiteci, comprendeteci e mettete le nostre informazioni sul vostro sito web o parlate alla gente della Medicina Tibetana – per esempio, io chiedo spesso agli insegnanti di Yantra Yoga di includere la Medicina Tibetana nelle loro presentazioni; come nella Medicina Tibetana si parla di come la respirazione sia necessaria per la buona salute, come gli tsijong facciano bene alle articolazioni, ecc.
Vi preghiamo di contribuire a rendere la medicina tibetana familiare alle orecchie delle persone. Cerchiamo di fare del nostro meglio per lavorare e speriamo di riuscire presto a realizzare il desiderio di Rinpoche. Voglio quindi ringraziarvi per avermi dato questa opportunità di condivisione.

Grazie.

 

 

Download PDF